Sistema immunitario: rafforza le tue difese in inverno

Sistema immunitario: rafforza le tue difese in inverno

Le difese immunitarie sono l’argomento più dibattuto durante la stagione invernale. Sappiamo che gli anticorpi sono le sentinelle del nostro corpo e “combattono” inibendo la proliferazione di virus e batteri, causa di raffreddore, influenza o malattie più gravi. Quando il freddo si fa più pungente, le nostre difese tendono purtroppo a calare e il rischio di ammalarci aumenta.

Quali sostanze ci possono aiutare a rinforzare il nostro sistema immunitario?

Prima di tutto, gli antiossidanti come vitamina A, vitamina C, vitamina E, zinco e selenio, ma anche le vitamine del gruppo B (B2, B6, B12) e la vitamina D.

Come possiamo fare scorta di energia per l’inverno e rafforzare le nostre difese immunitarie?

 

Il primo passo è l’alimentazione

Per rafforzare il nostro sistema immunitario possiamo partire dalla tavola, ma attenzione: dalla buona tavola.

  • Mangiare ciò che la natura ci offre, partendo da frutta e verdura di stagione, ricche di vitamine.
  • Castagne, zucche, patate sono carboidrati eccellenti che producono energia e calore.
  • Variare i cereali presenti nella dieta (riso, avena, farro, orzo, segale, ecc.).
  • Ricordare che le proteine sono i mattoni per costruire muscoli forti e difese efficienti.
  • I grassi sono una fonte di energia supplementare, meglio ridurre quelli saturi.
  • Bere acqua anche in inverno aiuta tutto il nostro organismo a lavorare meglio.

Altre abitudini amiche del sistema immunitario

Altre sane abitudini che fanno bene al sistema immunitario sono:https://farmaciadegressi.it/

  • trascorrere un po’ di tempoall’aria aperta quando il meteo lo consente
  • fare movimento, perché un esercizio fisico costante aiuta a mantenere il sistema immunitario sano e reattivo
  • non fumare e consumare pochi alcolici
  • cercare di mantenere il proprio peso forma
  • tenere sotto controllo la pressione
  • ridurre lo stress, che ci espone maggiormente al rischio di ammalarci
  • dormire a sufficienza e prendere delle pause durante il giorno
  • adottare semplici precauzioni igieniche, come lavarsi spesso le mani, lavare bene frutta e verdura e cuocere sempre bene la carne e il pesce
  • sottoporsi ai controlli medici consigliati periodicamente, secondo la propria età.

Prima che la stagione invernale entri nel vivo, è bene chiedere consiglio al proprio medico o al farmacista di fiducia, per integrare vitamine utili a rafforzare il sistema immunitario durante l’inverno.

Come funziona il sistema immunitario?

Il nostro sistema immunitario è “una macchina molto complessa”, composta da una rete sofisticata di cellule, tessuti e organi che lavorano in sinergia per difendere l’organismo dagli attacchi di invasori esterni, soprattutto microrganismi come batteri, parassiti, funghi e virus, che possono causare infezioni più o meno gravi.

Il corpo umano ha il difetto di essere un “luogo accogliente”, ovvero presenta un terreno fertile per la riproduzione di diversi microrganismi, ed è qui che entra in gioco il nostro esercito di difese immunitarie, per impedire che batteri e virus riescano a proliferare. In alcuni casi la convivenza di certi batteri può essere un vantaggio per il nostro corpo, come accade nell’intestino o nell’ecosistema vaginale. Va anche precisato che il sistema immunitario non è infallibile, cioè può capitare che produca “munizioni” contro i bersagli sbagliati ed è qui che si scatenano le malattie autoimmuni, come artrite reumatoide, diabete di tipo I, lupus, ecc.

È una rete di comunicazione complessa, strutturata e dinamica, quella del sistema immunitario, che in caso di allarme si attiva e con un meccanismo a cascata e invia un “esercito difensivo” verso i focolai di crisi per distruggere i parassiti invasori.

Alcuni alleati per rafforzare il sistema immunitario

Zinco e selenio

Lo zinco è considerato uno dei nutrienti più importanti per il sistema immunitario perché è essenziale per la formazione di anticorpi e globuli bianchi ed è quindi essenziale per aumentare la resistenza alle infezioni e per la guarigione delle ferite.

Una carenza di zinco può essere supportata da opportuni integratori che spesso si trovano in associazione con altri elementi come il selenio per la sua azione antiossidante, zinco e vitamina C che ha azione antivirale contro i sintomi del raffreddore.

La carenza di selenio provoca una depressione dell’attività microbicida dei granulociti neutrofili. Catalizzano quindi molte delle reazioni funzionali importanti a carico del sistema immunitario.

Acerola

È un frutto rosso, originario del Centro-Sud America, ed è ricco di calcio, fosforo, fruttosio, vitamine A, B e C e flavonoidi. È consigliata, come integratore, da assumere la mattina nel periodo invernale.

Aglio

L’aglio può aiutare parzialmente a combattere le infezioni e, in particolare, le malattie da raffreddamento. Anche se non è amato da tutti, i nutrizionisti consigliano di cucinare ogni giorno usando uno o due spicchi di aglio fresco. Alcuni studi di settore dimostrano che l’allicina, sostanza contenuta nell’aglio, svolge un’efficace azione antibiotica, antimicrobica e antifungina.

Betaglucani

Sono polisaccaridi estratti dalla parete cellulare del lievito saccaromyces cerevisiae. I betaglucani stimolano l’attività dei macrofagi: cellule del sistema immunitario attive nei confronti dei batteri, virus, funghi e parassiti.

Sambuco

I flavonoidi contenuti nel sambucus nigra sono vasodilatatori e aiutano a sbloccare la congestione nasale e a stimolare la secrezione bronchiale, smuovendo il muco in eccesso. Il sambuco, inoltre, svolge un’azione antibatterica e antivirale insieme, utile a curare i sintomi da raffreddamento, ma anche di allergie e sinusite, oltre a sostenere le difese immunitarie.

Colostro

A base di Colostro bovino liofilizzato e di Morinda citrifolia (Noni), grazie all’attività sinergica dei suoi principi attivi naturali, aiuta a proteggere il tratto gastro-intestinale preservandone l’ottimale funzionalità. Gli anticorpi contenuti nel colostro possono essere preziosi nella prevenzione e nel trattamento delle patologie influenzali e para-influenzali, in particolare in quelle forme caratterizzate da disturbi gastro-intestinali (diarrea, vomito, dolori e crampi addominali) accompagnati da stanchezza generale.

Echinacea

È uno dei rimedi più usati in fitoterapia per rinvigorire le difese immunitarie e contrastare le malattie da raffreddamento. Può essere usata per scopo preventivo, per un mese, a inizio inverno, poi ripresa nelle fasi acute. Tuttavia, essendo un rimedio molto attivo, l’echinacea non è consigliata a chi soffre di allergie.

Probiotici

Nel nostro apparato digerente ci sono tante specie di batteri, essenziali per i processi digestivi. I probiotici sono i batteri buoni, tra i quali il lactobacillus e il bifidobacterium, presenti in condizioni normali nell’intestino. I ricercatori hanno scoperto una relazione tra i batteri “buoni” e il sistema immunitario: l’assunzione di probiotici, scelti con cura a seconda delle diverse particolari esigenze, aiuta a stimolare il sistema immunitario a livello intestinale, quindi una migliore difesa del nostro organismo.

Resveratrolo

Anche il resveratrolo, come antiossidante, è utile nel contrastare i problemi stagionali molto comuni quali tosse, raffreddore e influenza, e i processi infiammatori in generale (oltre che per rafforzare i capelli ai cambi di stagione). È un fenolo contenuto nella buccia dell’uva rossa, quindi nel vino rosso, ed è presente anche nei frutti di bosco, come mirtilli, lamponi e more, ma in misura minore, e molto di più nel cioccolato fondente.

Vitamine B, C e D

Queste vitamine sono validi alleati per potenziare le nostre difese immunitarie. Potete chiedere consiglio al farmacista, per integrare in maniera corretta, visto che solo con una dieta variata spesso non si riescono ad ottenere le quantità di micronutrienti sufficienti a sostenere al meglio il sistema immunitario.

Tè verde

Ricco di antiossidanti, attivi anche nella protezione dalle infiammazioni, il tè verde ha il pregio di stimolare la formazione delle cellule T, essenziali nel rafforzamento delle difese immunitarie. Se ne consiglia però un uso moderato, specialmente in caso di problematiche cardiovascolari e ipertensione.

L’omeopatia consiglia

Anche dall’omeopatia abbiamo validi supporti per il sostegno del sistema immunitario.

1)      Globuli monodose utilizzabili per la copertura influenzale da virus e per prevenire le sovrainfezioni batteriche utili per:

  • sindromi influenzali, e in particolare con interessamento gastro-intestinale
  • infezioni virali parainfluenzali
  • otiti, sinusiti, riniti
  • infezioni batteriche

Questi benefici si hanno grazie alla presenza nella formula di rimedi come influenzinum, streptococcinum, staphylococcinum, aviaire, klebsiella pneumoniae e serum de yersin.

2)      Prodotti che contengono pool delle principali citochine, utilizzabili come potenziatori del sistema immunitario. Le citochine sono mediatori polipeptidi che fungono da segnali di comunicazione fra le cellule del sistema immunitario e fra queste e i diversi organi e tessuti.

 

Per maggiori informazioni e per chiedere consigli personalizzati, potete rivolgervi ai nostri farmacisti in via Santa Maria 1, a Desenzano del Garda (Bs).

-> Se questo articolo ti è stato utile, condividi il link o lasciaci un commento.

 

Lascia un commento

Translate »